La Storia di W.A.Van Berkel

Willhelmus Adrianus Van Berkel

Willhelmus Adrianus Van Berkel,questo è il nome dell’inventore delle migliori affettatrici del mondo (in primo piano nella foto qui sotto), nato il 02/05/1869 a Enschot (Paesi Bassi) e morto il 11/11/1952 a Montreux (Svizzera). W.A. van Berkel era un macellaio che per anni ha cercato di coniugare il suo lavoro come macellaio e la sua passione per la meccanica.

Un giorno Berkel ha avuto l’idea di costruire una macchina in grado di facilitare il compito di tagliare il salume a fettine sottili. Ha sperimentato per mesi e spesso il tentativo stava per fallire, ma alla fine la sua pazienza è stata premiata. Infine, dopo gli sforzi scrupoloso, ha messo insieme due idee semplici ma geniali: una lama concava, che riproduce esattamente la mano / movimento coltello e un piatto mobile che scorre verso la lama.

La prima affettatrice a volano a scorrimento rettilineo è nata, chiamata Berkel modello A. W.A.Van Berkel, tuttavia, non aveva i mezzi necessari per portare la sua macchina in produzione. Egli ha quindi scoperto una tipografia che era sull’orlo del fallimento. Coraggiosamente, si presentò dal proprietario e gli propose di trasformare la tipografia in un laboratorio per la produzione delle sue macchine. La sua idea è stata accettata e così, il 12 ottobre 1898, la società “Brevetti di Van Berkel” nasce.

Willhelmus Adrianus Van Berkel

Con W.A. Van Berkel come Direttore Generale, JC Nijgh, PJ van Ommeren e PA Dijixhoorn come direttori. Jhr O. Reuchlin come cofondatore, ma non come direttore. Già nel primo anno, furono prodotte 76 macchine Berkel modello A , tre del Modello B e cinque macchine peciali modello C. Da quel momento la produzione andava sempre in aumento.<

inizialmente in Chicago, Illinois, poi nel 1916 a La Porte, Indiana – Nella sede della Hobart Manufacturing Co. di Toronto conosciuto come Berkel Products Company LTD nel 1929, Canada – e nel corso degli anni sono stati aperti stabilimenti in Germania, Austria, Cecoslovacchia , Egitto, ecc.ecc.

La produzione affettatrici varia per dimensioni e modalità di funzionamento: in continua evoluzione, iniziando dalle affettatrici a leva (mod. A) seguendo con modelli più recenti (Mod.H) fino ai modelli a volano (Mod.C – Mod.D – Mod.L) e modelli con azionamento a spinta (Mod.B – alle più recenti Modelli B1-B2-BB1-BB2) dal semi-elettrico a quelli elettrici, a quelli dotati di un dispositivo prendi fetta .

Willhelmus Adrianus Van Berkel

In ogni caso sempre si è rivelato essere i migliori affettatrici del mondo, nonostante i tanti tentativi di imitazione del prodotto realizzato da tutte le altre fabbriche.

W.A. Van Berkel è stato in grado di produrre qualcosa di immortale, che è ricercato in tutto il mondo per essere riportato al suo stato originale;

le affettatrici Berkel sono davvero un bell’oggetto esclusivo ambito da molti, queste macchine hanno fatto la storia di oltre cento anni e aumentano di valore nel tempo.

it_ITItalian
it_ITItalian