7f148f5243780b95ec309b5ad5374f9f.jpg
 

Nichelatura / Cromatura

Vota questo articolo
Pubblicato in Restauro

Berkel 7

Nichelatura / Cromatura

Non è tutto “oro” quello che luccica, si potrebbe dire. La qualità della preparazione di ogni singola parte che viene successivamente trattata con bagni galvanici, viene preparata con una lucidatura a specchio e poi dopo un primo bagno di ramatura il pezzo viene controllato nuovamente per verificare eventuali difetti, che vengono eliminati e lucidati per un secondo bagno di ramatura, successivamente viene effettuato un bagno di nichelatura .Se il periodo di produzione è consono, al termine viene effettuato un bagno di cromatura con successiva lucidatura di tutte le parti trattate. La qualità di una di una lavorazione eseguita con tale cura previene una veloce corrosione e distaccamento dei trattamenti eseguiti oltre a una brillantezza impareggiabile. La nichelatura è un trattamento superficiale a cui possono essere sottoposti alcuni materiali. Si distingue in due metodi di lavorazione, nichelatura elettrolitica e nichelatura chimica. Lo scopo del trattamento è quello di modificare le caratteristiche superficiali dei materiali lavorati (durezza, resistenza ad agenti esterni, ecc.). La nichelatura elettrolitica, a causa del metodo di lavorazione utilizzato, può essere eseguita esclusivamente su materiale metallico, che immerso in bagni specifici, viene ricoperto tramite un passaggio di corrente elettrica che trasporta atomi da barrette di materiale puro al materiale che si vuole ricoprire. La nichelatura chimica è eseguibile su materiali diversi (metallo, vetro, plastica) e si differenzia dalla elettrolitica perché il riporto di nichel segue esattamente la geometria del pezzo. Per questo su pezzi meccanici che richiedono una precisione estrema, la nichelatura chimica è ampiamente preferita a quella elettrolitica.

 

THE WORLD'S BEST SLICERS.
Sinonimo di qualità eccelenza e perfezione