slide 3
Affetttatrici Berkel d'epoca

 

Le superfici verniciate:


Prima di procedere con la verniciatura si inizia con la rimozione della vernice e sporco ,oltre al fondo e allo stucco ,che viene effettuata sulla base del processo di sverniciatura a bassa temperatura o crio sverniciatura. Terminata la pulizia delle superfici che successivamente verranno verniciate ,si provvede alla seconda fase . Il primo step è quello dell'applicazione di un primer epossidico, successivamente si applica uno strato fine di un fondo speciale . Una volta essiccato il prodotto di base, si procede con la levigatura, utilizzando diversi tipi di carta abrasiva ,infine viene effettuato un controllo sulla superficie verificando che sia perfettamente liscia e senza avvallamenti o segni di ogni tipo antiestetici. A questo punto viene verniciata con uno strato molto sottile di vernice approvata dalla FDA di ultima generazione per evitare problematiche con l'utilizzo delle apparecchiature per il taglio di prodotti alimentari. Le tinte utilizzate dalla WBS sono basate su formule originali che sono state acquisite negli stabilimenti storici di produzione. La determinazione del colore viene fatta mediante la riformulazione con i nuovi materiali di ultima generazione .Oppure tramite analisi di parti ben conservate della macchina dove viene fatta una scansione con uno spettro fotometro. Una volta finita la verniciatura delle parti in oggetto, viene opacizzata tutta la parte  da decorare per poter avere un perfetto ancoraggio. A questo punto viene applicata la decorazione (utilizzando le decalcomanie originali dell'epoca) rispettando le originali distanze. 24 ore successivamente all'applicazione della decorazione, viene rimossa la carta dove erano impresse le decorazioni, preventivamente tamponando con una spugna imbevuta nell'acqua per evitare rotture o crepe nel risultato finale .In fine viene eseguita l'applicazione di uno strato di vernice trasparente, autorizzata per usi alimentari, quest'ultima allo scopo di proteggere la decorazione, per evitare che durante la pulizia quotidiana e utilizzando prodotti aggressivi non venga cancellato il lavoro svolto . La vernice utilizzata è di alta qualità e del tipo anti graffio per evitare che durante la rimozione di residui, che durante l'affilatura della lama finiscono nelle varie parti verniciate possono creare graffi antiestetici.L'utilizzo di prodotti di alta qualità e la professionalità di chi esegue con cura ogni minuziosa operazione porta ad avere un risultato finale imparegiabile e assolutamente non paragonabile con chi fà di un lavoro l'unico scopo il lucro, a discapito della qualità in fatto estetico e di durata.

Pubblicato in Restauro

 

Affettatrice Berkel modello 8H

 

L'affettatrice a volano Berkel modello 8h viene costruita nel periodo tra il 1928 e il 1947 in 3 differenti versioni,definite dagli utenti come 8h - 8/21 e 21. Questo modello riprende approssimativamente le forme dell'affettatrice Berkel modello 7, ma viene migliorato in tanti particolari a partire dalle protezioni applicate sulla guida sinistra di scorrimento del carrello di forma rotonda alla copertura della vite senza fine con fine corsa del piatto con richiamo e regolazione dello spessore della fetta a 15 posizioni rapido con manopola in bachelite nera applicata sul corpo della macchina nella parte destra.  I 15 punti di regolazione sono cosi suddivisi: affettatrice europea da un minimo di 0,25 mm. ad un massimo di 4 mm. mentre produzione sudamericana da un minimo di 0,5mm a 8 mm.come massimo spessore di taglio. Lo scorrimento del carrello dalla parte destra avviene all’interno della guida dove è stata creata una scanalatura. L'affettatrice manuale Berkel modello 8h utilizza una lama da 370 mm. e monta un’affilatoio del tutto simile alla Berkel modello 7. L’azionamento della macchina avviene tramite un volano chiuso di diametro esterno pari a 360 mm. dove all’interno viene applicata la decalcomania con la dicitura “Van Berkel’s Patent”. Nella parte sinistra della macchina, tra il corpo e la spalla, è presente un piatto sagomato in vetro opalino bianco chiamato guantiera che serve per l'appoggio del prodotto tagliato. Le parti metalliche erano originariamente cromate. L'affettatrice Berkel modello 8 veniva originariamente dipinta in rosso, nero e avorio L'affettatrice a volano Berkel modello 8 necessita di un appoggio di 250 mm. anteriore – 250 mm. Posteriore – 460 mm. lunghezza La Berkel modello 8h un ingombro totale di 660 mm. in altezza – 870 mm. in lunghezza – 715 mm. in larghezza. Un peso netto di 101 Kg. L'affettatrice a volano Berkel modello 8h era fornita ed installata molto spesso sui banchi dedicati al servizio e a taglio, ma su richiesta opzionalmente veniva fornito il suo piedistallo originale prodotto dalla Berkel stessa.

 

 

Pubblicato in Europa

WBS

 

 

La WBS Mod 1 dimostra di essere una affettatrice a volano come i modelli storici. Grazie alle ridotte dimensioni e alla lunga corsa del carrello è possibile il taglio di prodotti di grandi dimensioni. Questo modello viene fornito con la qualità artigianale delle affettatrici storiche di una volta e contribuisce a mantenere il valore dell’oggetto. Sia il corpo macchina che il piedistallo sono stati prodotti in ghisa anziché alluminio pressofuso. Il piatto scanalato, e la mensola per l’appoggio del prodotto tagliato sono state fatte come i modelli storici di minerale in vetro opale, anzichè di plastica. Tutti i procedimenti,dalla verniciatura alla cromatura sono stati eseguiti per un elevato standard di qualità del “WBS”. Le decorazioni create in design “Art Nouveau” sono realizzate in decalcomania. Il volano a disegno floreale, come una volta riporta in rilievo il nome del produttore. Il piedistallo, opzionale è realizzato in ghisa e creato ad arte per questo modello di affettatrice dove le proporzioni risultano armoniose per la macchina e la crociera che garantisce un fissaggio sicuro.Nella WBS Mod 1 non è stato curato solo l’aspetto, ma sopratutto una cura speciale per la precisione meccanica. Per questo, l’esperienza di 30 anni di restauri di Giorgio Maschi è fondamentale. Ogni affettatrice è stato controllato nelle sue singole componenti e completata da parti di nuova progettazione WBS. Le prestazioni di taglio sono notevolmente ottimizzate. Non per ultimo, la macchina perfetta porta il nome: The World’s Best Slicers.

 

 

Pubblicato in WBS

THE WORLD'S BEST SLICERS ®

Piacenza (PC) – Italy
Proprietario: Giorgio Maschi
Telefono: +39.347.4616798
info(@)twbs.de
P. IVA / VAT Code: 01464140332

Commons Attribuzione

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

Trademarks

Tutti i marchi citati in questo sito internet sono di proprietà dei rispettivi depositari, quindi l’utilizzo dei suddetti marchi in descrizione o foto è semplicemente esemplificativo per la presentazione dei prodotti elencati ai fini del restauro e la vendita .

Copyright

Il marchio WBS è di propietà della ditta "The World's Best Slicers" Tutte le immagini e decorazioni sono depositate e protette da Copyright quindi perseguibili legalmente.